Share Poll

Poll link

500 px
350 px
250 px
Preview

widget preview:

Width - px Height - px

Close preview
! You are using a non-supported browser Your browser version is not optimised for Toluna, we recommend that you install the latest version Upgrade
With effect from 25 May 2018, we have updated our Privacy Notice. You can read our updated version here.

SI

SI
NO

NO
Piuttosto rinuncio al viaggio

Piuttosto rinuncio al viaggio
Non è un problema

Non è un problema
Scrivi il tuo parere

Scrivi il tuo parere
Vote!
93 people voted
Copied to clipboard
maddafox

maddafox

  Voted NO
N2311038d

N2311038d

  Voted SI
Dominickclean

Dominickclean

  Voted NO
stefanogambelli10

stefanogambelli10

  Voted Scrivi il tuo parere
Nonsochenomemettere

Nonsochenomemettere

  Faccio per lavoro dai 200 ai 600 km giornalieri in zone spesso sperdute nelle colline e pensare di perdere 2 ore per 1 se non 2 ricariche a viaggio anche NO sempre poi che ci siano colonnine disponibili e libere.. chi come me abita fuori città e lavori in aziende fuori mano ad oggi non è possibile organizzarsi
Nonsochenomemettere

Nonsochenomemettere

  Voted Scrivi il tuo parere
renedrive

renedrive

  1) La maggior parte delle ricariche, se possibile, avviene a casa di notte mentre si dorme 2) Una Tesla carica l'80% delle batterie (carica massima consigliata) in 15 minuti e l'autonomia che si ottiene è di 250/300 Km 3) Con le autonomie attuali, delle elettriche "serie", la ricarica, in un uso quotidiano, si fa solo 1 o 2 volte la settimana, basta farla mentre si va a fare la spesa o mentre si va al cinema, o in palestra, o al ristorante, insomma tutti posti dove ci si ferma molto tempo, quindi non si deve aspettare la carica 4) Se si acquista un auto che ha poca autonomia, o una velocità di ricarica particolarmente lenta, non è l' "AUTOMOBILE ELETTRICA" a fare attendere la carica ma invece lo specifico modello acquistato. 5) Con le attuali autonomie medie di veicoli elettrici "seri", che sono da un minimo di 250Km fino a 400Km e anche molto oltre, e con la media di Km percorsi giornalmente che si aggira, per l'Italia intorno ai 32 Km, l'auto non si è obbligati a ricaricarla ogni giorno, ma se si ricarica in box ogni mattina è carica al 100% 6) Ci sono marche di auto, la maggior parte, che non desiderano produrre e vendere veicoli elettrici, ma sono obbligate a farlo, per questo per disicentivarne l'acquisto inseriscono pacchi batteria piccoli, con poca autonomia, e caricabatterie lenti, meno costosi, in modo che la carica risulti lenta, in questo modo queste marche sono certe di rallentarne le vendite, una di queste è certo Fiat, ma tutte le marche principali, tranne un paio di eccezioni, si comportano in questo modo ... ... Ci sarebbe molto altro da raccontare ma lascio a voi l'incombenza di informarvi meglio e non di dare retta ai media che forniscono notizie vecchie di almeno 20 anni ed errate già allora.
PaolaColtelli

PaolaColtelli

  Voted SI
Mangor71

Mangor71

  Voted SI
achilledirocco

achilledirocco

  No,è un po' troppo

You’re almost there

In order to create content on the community

Verify your Email / resend
No thanks, I’m just looking

OK
Cancel
We have disabled our Facebook login process. Please enter your Facebook email to receive a password creation link.
Please enter a valid Email
Cancel
We're working on it...
When you upload a picture, our site looks better.
Upload